IL BONUS RISTRUTTURAZIONI ANCHE PER CHI VUOLE RISTRUTTURARE IN BIOEDILIZIA

Anche ristrutturare in bioedilizia ha vantaggi fiscali!

E’ notizia di qualche giorno fa che nella Legge di bilancio 2019 è stata inserita anche la proroga fino al 31 dicembre 2019 del bonus ristrutturazioni che nel nostro caso è molto vantaggioso per chi vuole ristrutturare in bioedilizia; con questo testo vengono confermate e rinnovate le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni fatte durante tutto il prossimo anno mantenendo le stesse percentuali IRPEF da scontare e quindi detrazioni del 50% per un massimo di spesa di 96mila Euro in 10 anni per chi fa lavori di ristrutturazione.

 

Per tutto il nuovo anno quindi i nostri clienti che scelgono di ristrutturare in bioedilizia potranno ancora usufruire del “bonus ristrutturazioni”, agevolazione fiscale che rispetto al 36% su 48.000 € permette una detrazione del 50% su 96.000 €.

 

RISTRUTTURARE IN BIOEDILIZIA: QUANDO SPETTA IL BONUS

Noi di Bio-House presentiamo il bonus ai nostri clienti quindi parleremo di ristrutturare in bioedilizia ma spetta anche a chi decide di ristrutturare in generale con architettura tradizionale. Per accedere al bonus ristrutturazioni, come l’anno scorso, gli interventi devono essere effettuati sugli edifici residenziali e i lavori per fruire delle detrazioni devono rientrare in categorie specifiche; ma vediamo tra quelli elencati di seguito quelli che ci coinvolgono.

  • Manutenzione straordinaria, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia su unità abitative, rurali, rustici e pertinenze.
  • Manutenzione ordinaria e straordinaria.
  • Ricostruzione o ripristino dell’immobile danneggiato.
  • Realizzazione di autorimesse a proprietà esclusiva o in comune.
  • Interventi per ridurre l’inquinamento acustico ed aumentare il risparmio energetico.

 

Inoltre, sono detraibili al 50% anche le spese correlate agli interventi per ristrutturare in bioedilizia come:

  • le spese per le prestazioni professionali (es. progettazione).
  • le spese per la messa a norma di impianti elettrici e a metano.
  • le spese per l’acquisto di materiali.
  • le spese per perizie e sopralluoghi, ed altri costi collegati ai lavori.

 

Come fare per usufruirne?

Il bonus spetta a chi sceglie di ristrutturare in bioedilizia se proprietario, titolare di usufrutto, inquilino, familiare convivente e convivente more uxorio.

Molto importante per usufruirne è sapere che è necessario pagare tutte le fatture con specifico bonifico bancario con CF del beneficiario e con riferimento alla Legge. Tutti i pagamenti saranno poi inseriti in fase di dichiarazione dei redditi e si riceverà la prima rata l’anno successivo a quello di svolgimento dei lavori.

Se hai bisogno di ristrutturare la tua casa e vuoi qualche info in più su come ristrutturare in bioedilizia, affidati al team tecnico di Bio-House!

Fonti [guidafisco.it]

 

 




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani sempre aggiornato e in contatto con noi