Sistema X-Lam

l sistema costruttivo X LAM, ovvero pannelli in legno massiccio a strati incrociati, è un sistema costruttivo che si sta sempre più diffondendo insieme ai sistemi a telaio nelle costruzioni in legno ecocompatibili.
Questo sistema costruttivo nasce alla fine degli anni '90 in Austria in risposta alle esigenze di un gruppo di segherie alla ricerca di percorsi di innovazione e di rinnovamento nel mercato del legno. Ed è proprio in Austria che nel 1998 nasce il pannello X-LAM, un prodotto composto da tavole sovrapposte e incrociate in legno che rivoluziona il modo di progettare e costruire edifici grandi e piccoli.
Il complesso residenziale a quattro piani di Vienna ha fatto da capostipite; sono poi seguite a domino singole unità abitative o edifici più complessi come gli edifici in social housing a sei piani a Lugano.
In Italia la tecnologia X-LAM ha fornito una soluzione rapida nella ricostruzione del post sisma in Abruzzo mentre a Milano, in via Cenni, il progetto d'eccellenza, con la realizzazione tutt'ora in corso del più grande quartiere residenziale in legno d'Europa: quattro palazzine da nove piani che si sviluppano su una superficie totale abitativa di 9.300 metri quadrati e che forniscono 124 appartamenti.
L'X LAM è realizzato con tavole di legno di abete incollate fra loro a strati incrociati. Le dimensioni massime di un pannello sono di 2,95 x 16mt. A seconda dei requisiti statici, i pannelli possono contare un numero di strati, e di conseguenza uno spessore, diversi. L'incollaggio avviene per mezzo di colle ecologiche e la sua fabbricazione è soggetta a severi controlli da parte di organismi esterni.
Tutto ciò garantisce la qualità e la sicurezza delle costruzioni che, se progettate a dovere e montate a regola d'arte consentono all'edificio resistere nel tempo senza alcuni problemi.
È un materiale apprezzato nell'edilizia in quanto presenta innumerevoli vantaggi: in primo luogo perché unisce le caratteristiche delle costruzioni massicce tradizionali con la salubrità e le proprietà ecologiche del legno, migliorando l'inerzia termica della parete, grazie alla massa maggiore e permettendo di costruire in altezza edifici stabili e sicuri. L'utilizzo dell'X LAM per le case prefabbricate è assai versatile e consente la realizzazione di pareti, solette, tetti per ogni tipo di edificio, dalle singole abitazioni sino alle grandi strutture, anche di una certa altezza e situate in zona sismica.

Vantaggi:

-SISMICITA'
Il legno lavorato secondo gli standard per ottenere i pannelli X-LAM ha superato svariati test ingegneristici nel campo della resistenza a calamità naturali come i terremoti. I test eseguiti in Giappone su un edificio alto 24 metri (7 piani), hanno mostrato che un edificio costruito in pannelli di legno X-LAM secondo i nuovi standard delle case ecologiche ed ecosostenibili possono resistere a scosse di terremoto di forte intensità senza riportare danni strutturali. La prova ha simulato il terremoto di Kobe magnitudo 7,2 della scala internazionale Richter. La maggior resistenza del legno rispetto al calcestruzzo dipende anche dal differenziale di peso dei due materiali: un edificio in calcestruzzo o in acciaio è troppo pesante per resistere a lungo tempo alle scosse, non ha la flessibilità adatta, ed è più probabile che collassi su se stesso; il legno durante il sisma invece si deforma ma poi riacquista la sua forma.

- OTTIME PRESTAZIONI TERMO-IGROMETRICHE
• ISOLAMENTO TERMICO: grazie al doppio cappotto posto all'esterno del pannello in X LAM, la parete riesce ad arrivare ad una trasmittanza molto bassa da consentire un notevole risparmio di energia.
• ACCUMULO DI CALORE: la notevole massa del pannello a strati incrociati (circa 400kg/mc) associata al doppio cappotto ad alta densità permettono alla parete in X LAM di ottenere un elevato sfasamento termico che garantisce al manufatto un ottimo comfort durante il periodo estivo.
• ASSENZA DI PONTI TERMICI: i pannelli X LAM presenti su tutte le pareti perimetrali dell'edificio assieme al cappotto esterno applicato in maniera uniforme comportano un'assoluta assenza di ponti termici, evitando la fastidiosa formazione di muffe e condense nelle strutture. Anche in questo caso, come per il Telaio, sarà di fondamentale importanza la tenuta all'aria dell'involucro soprattutto durante la posa delle pareti in cantiere in modo tale che l'aria interna dell'abitazione non vada a contatto diretto con quella esterna evitando così fenomeni di condensa interstiziale.
• SOLAMENTO ACUSTICO: L'efficienza dei pannelli in legno monolitici a setto continuo X-LAM si traduce in un isolamento termico e acustico superiore a quello del cemento o di sistemi in legno tradizionali. Inoltre il suo peso specifico è inferiore ai 500 kg/m³, contro i 2500 del cemento armato e gli 8000 dell'acciaio. Le sue caratteristiche lo rendono particolarmente adatto anche per sopraelevazioni e ampliamenti antisismici. La qualità del nostro sistema costruttivo traspirante unita alla tecnologia X-LAM evita dispendiose dispersioni di calore fra l'interno della casa e l'ambiente esterno, come capita invece nelle case tradizionali.

-RESISTENZA E REAZIONE AL FUOCO
Il legno è lavorato secondo tecniche moderne e innovative che lo rendono sicuro e resistente. I pannelli X-LAM sono stati infatti sottoposti a diversi crash test in diverse parti del mondo, prima di poter essere immessi in commercio. I risultati dei test ne fanno un materiale straordinariamente resistere agli incendi, al contrario di altri materiali, che invece perdono più velocemente le loro caratteristiche fisiche e strutturali.

- VELOCITA' DI ESECUZIONE
come per il telaio, grazie alla tecnologia di prefabbricazione delle strutture (pareti, solai, coperture, ecc) con inseriti al loro interno già l'impiantistica e la finitura delle pareti, consentono tempi di costruzione tra i più bassi in commercio consentendo di consegnare un fabbricato finito (chiavi in mano) in 4- 6 mesi.

CAMPI DI APPLICAZIONE
-case unifamiliari
-grandi complessi residenziali, direzionali

PARETE BIO X32

DATI GENERALI:

- Spessore

0,327 m

- Massa superficiale

127,65 Kg/m2

- Resistenza

5,4206 m2K/W

- Trasmittanza

0,1845 W/m2K

PARAMETRI DINAMICI:

- Trasmittanza periodica

0,0043 W/m2K

- Fattore di attenuazione

0,0235

- Sfasamento

21h 16'

CREDITS

Progettazione grafica:
Arch. Marco Broselli - Responsabile Marketing & Comunicazione

Realizzazione sito web:
Remo Diotto - Web designer Freelance
www.roundstudio.it

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required