Il grattacielo ibrido legno/calcestruzzo più alto al mondo

Continua il nostro excursus sulle costruzioni in legno più interessanti

Sarà a Vancouver, Canada, il grattacielo ibrido più alto del mondo! Cosa vuol dire ibrido? Significa che verrà realizzato con l’uso misto di legno lamellare e calcestruzzo, ma sempre con tecniche costruttive passive in modo tale da limitare il più possibile le emissioni di gas serra.

Già in alcuni nostri precedenti articoli abbiamo presentato le ultime costruzioni in legno e si sa che il numero di edifici in legno è andato via via aumentando anche per costruzioni di altezze sempre maggiori. Per alcuni architetti infatti si parla ora di “era del legno” per esprimere l’uso sempre maggiore del legno.

Il grattacielo che vi presentiamo questa volta si chiama Canada’s Earth Tower e sorgerà al posto di un vecchio edificio di fine anni 70, vicino al quartiere Burrard Slopes di Vancouver.

Sono molti gli aspetti ambientali di questa costruzione ibrida, dalla costruzione in legno massiccio all’obiettivo di ridurre i consumi energetici soprattutto grazie all’utilizzo di legno e calcestruzzo come materiali e tecniche di costruzione passiva per la realizzazione. La progettazione poi di aree pubbliche verdi con alberi e piante e posti a sedere, hanno il fine di ripristinare la biodiversità locale. Importante inoltre sapere che tutto il legno lamellare utilizzato per la costruzione proviene da foreste gestite in modo sostenibile.


Una costruzione in legno unica, vediamone qualche curiosità…

La superficie del Canada’s Earth Tower è di 31 mila metri quadri, progettati per ospitare circa 200 appartamenti, negozi, ristoranti ed uffici commerciali. Una particolarità di questo edificio, inoltre, è una base a forma di U su cui verterà poi il grattacielo.

Come verranno impiegati i materiali? Il calcestruzzo principalmente per le fondazioni e per il nucleo dell’edificio, mentre il legno lamellare verrà impiegato per le pareti, i solai e le colonne della costruzione; l’approccio ibrido permette di ridurre le emissioni di gas serra.

Questo edificio ibrido legno/calcestruzzo, punta ad avere la certificazione di Passive House, le soluzioni quindi che contribuiranno a ridurre il consumo energetico sono le finestre con triplo vetro, un sistema di recupero del calore, ed una progettazione tale da favorire l’illuminazione e la ventilazione naturale.

[Fonti: infobuild.it


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani sempre aggiornato e in contatto con noi